Salmone selvaggio cubettato con pane abrustolito e burro all’aneto

Aggiungi didascalia

Questo piatto facile facile ha bisogno SOLO di ingredienti di primissima qualità: il salmone deve essere a trancio e selvaggio, il burro deve essere di Normandia, magari leggermente salato, e il pane deve e dico deve essere un vero pane fatto con il lievito madre e cotto in un forno a legna, magari anche ai cereali perché si sposa meglio con il resto degli ingredienti.
Farete una splendida figura con amici e parenti nel servirlo come antipasto!

Ingredienti 
300 g di salmone selvaggio in un unico trancio
Burro di Normandia
Aneto
1 filone di pane casereccio
Germogli misti per decorare

Non c’è molto da dire sulla preparazione di questa delizia, tagliate a coltello il salmone in dadi.
Appoggiateli sul piatto di portata dentro un coppa pasta e sformateli, appoggiatevi sopra dei germogli, pepate e mettete un filo di olio extra vergine.
Ammorbidite il burro a temperatura ambiente e amalgamatelo con delle foglie di aneto tritato a coltello.
Scaldate le fette di pane e tagliatele a bastoncini.

Annunci

2 pensieri su “Salmone selvaggio cubettato con pane abrustolito e burro all’aneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...