Linzertorte

linzer_torte1

Questa torta, di dubbia origine tra l’Austria e la Francia, resta un classico intramontabile.
E allora come possiamo non assaggiarne una fetta?
Se tenete la pasta nel frigorifero per un giorno il risultato sarà strepitoso!

Ingredienti:
125 g di farina
125 g di mandorle in polvere
125 g di burro salato a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini
125 g di zucchero a velo
1 uovo
buccia di  un quarto di limone
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di cacao in polvere
150 g di marmellata di lamponi
1/2 bicchiere di latte
1 pizzico di sale

Fate una cavità su un piano di lavoro con la farina, incorporate il sale, l’uovo, il burro e lo zucchero al centro  e mescolate con la punta delle dita.
Aggiungete le mandorle, il limone, la cannella e il cacao.
Lavorate fino ad ottenere una consistenza sabbiosa e fate una palla.
Mettetela  a riposare in frigorifero per 1ora.
Accendete il forno a 180° e imburrate uno stampo da crostata da 26 cm.
Stendete 2/3 della pasta in un disco e foderate lo stampo.
Farcite la base con la marmellata e con la restante pasta formate delle strisce  larghe 1 cm, incrociate le strisce sulla marmellata e infornate per 30 minuti.

 

Kouign amann

Ciao a tutti!!
Diciamo che se siete a dieta è meglio che cambiate pagina 😦
Infatti questo tipico dolce bretone è fatto di burro, burro e ancora burro… ma quanto è buono!?!
…e se lo mangiate tiepido da il meglio di sé….

Ingredienti
200 g di pasta di pane… (potete chiederla anche al vostro panettiereo altrimenti leggetela nelle mie ricette di base)
120 g di burro salato a temperatura ambiente
110 g di zucchero a velo
1 stampo a bordi alti di 28 cm

Accendete il forno a 210°
Stendete la pasta formando un quadrato, ponetevi il burro e spolverizzate con lo zucchero.
Stendete la pasta con il matterello e dategli una forma rettangolare, piegate il terzo della pasta inferiore verso il centro e poi la parte superioresul rettangolo ottenuto.
Lasciate riposare la pasta per mezz’ora.
Fatela ruotare di un quarto di giro e tiratela ancora con il matterello, fate ancora le pieghe e lasciate riposare mezz’ora.
Date una forma rotonda alla pasta e mettetela nello stampo, dopo averlo ben imburrato.
Inumidite con un po di acqua e cospargete con 2 cucchiai di zucchero a velo.
Infornate per 30 minuti.

Tagliolini su crema di amarone e chips di pancetta

Questo è il mio piatto.
Il piatto con cui ho aperto il mio ristorante.
Il piatto che tutti amavano e amano ancora tanto.
Questa è una parte di me, del mio cuore e lo voglio condividere con voi.

Ingredienti

400 g di tagliolini all’uovo freschi
1/2 l di Amarone
1 scalogno
Concentrato di pomodoro
2 cucchiai di maizena
1 noce di burro burro
250 g di gorgonzola
100 g di panna fresca
3 foglie di salvia
4 fette di pancetta sottili

Mettete in un pentolino il vino con lo scalogno pelato e tagliato a metà, un poco di concentrato di pomodoro e lasciate sul fuoco lento fin che si sarà ridotto della metà.
Aggiungete la maizena e il burro, fin che sarà diventata una salsina densa e lucida, aggiustate di sale.
Cuocete i tagliolini in acqua bollente salata e nel frattempo preparate la loro salsa, sciogliete in una padella il gorgonzola con la panna e la salvia,  fino a formare una cremina .
In un padellino anti aderente passate le fette di pancetta fin che saranno belle croccanti.
Impiattate i tagliolini conditi con la crema di gorgonzola, dopo aver adagiato sul fondo un cucchiaio di salsa di vino e guarnite con le chips di pancetta.

Crema catalana

cremacatalana1

Stasera non ho resistito: ho mezza influenza, sono da sola e piove a dirotto!
La tristezza si è impadronita del mio corpoo! Devo assolutamente trovare un rimedio per liberarmenee! Vai di crème brulé!

Ingredienti
8 tuorli
300 g di latte intero
700 g di panna fresca
200 g di zucchero a velo
1 stecca di vaniglia

Mescolate i tuorli, la panna e lo zucchero, versate il latte caldo, senza smettere di mescolare, sul composto.
Ponete la crema dentro ciotoline da forno e infornatele a bagnomaria per 20 minuti a 150°.
Prima di servirle raffreddatele in frigorifero e cospargetele con dello zucchero grezzo e  con un cannello caramellizzate: olè! La crema è pronta da mangiare!

Ravioli con ripieno di seppie

La pasta ripiena è, senza ombra di dubbio, il primo piatto che adoro più di tutti!
Per un buon piatto di ravioli potrei fare davvero…mmm…meglio non dirlo! 🙂
Oggi vi propongo questi deliziosi tortelloni che vi faranno fare, come sempre, una bellissima figura e anticipando un po’ i tempi, potrebbero essere una meravigliosa idea per il Capodanno…sempre che lo passiate a casa con gli amici o con la vostra famiglia!

Ingredienti per la pasta
250 g di farina 00
3 cucchiai di oli d’oliva
2 uova
1 tuorlo
1 bustina di zafferano

Per il ripieno
3 seppie medie tagliate a pezzetti
1 spicchio di aglio
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 fette di pane in cassetta ammollato nel latte
1/2 bicchiere di latte
1 uovo
Prezzemolo
Sale e pepe

Per il condimento
100 ml di fumetto di pesce
1/2 bicchiere di vino bianco
Noce di burro

Impastate la farina con le uova, il sale, la bustina di zafferano, l’olio e il timo.
Fate una palla e lasciatela riposare in frigorifero, per 20 minuti.
Scaldate in una padella l’olio e l’aglio…fate insaporire le seppie per 2-3 minuti.
Eliminate poi l’aglio.
Strizzate il pane e frullatelo con le seppie in un mixer.
Nella stessa padella dove avete passato le seppie, mettete del vino bianco e del fumetto di pesce, cuocete fino  ridurre a metà la salsa.
Tirate la sfoglia, fate dei quadratini e riempiteli con la farcia di seppie.
Formate dei ravioli.
Cuoceteli in acqua bollente salata e conditeli con la salsa ristretta.

Frittelle di grano saraceno al casera e tartufo nero

Buon giorno per tutto il giorno!
Oggi ho preparato queste deliziose frittelle salate.
Sono veramente fantastiche! Io le servo come entrata mentre offro l’aperitivo e direi che è un inizio strepitoso!

Ingredienti
200 g di farina di grano saraceno
100 g di farina 00
1/2 bicchierino di grappa
250 g di formaggio casera
20 g di tartufo nero(potete anche non usarlo)
Acqua minerale
Insalatine varie o germogli
Olio per friggere
Sale

Mescolate le due farine in una ciotola, mettete la grappa, un pizzico abbondante di sale e acqua minerale, fino a formare una pastella non troppo dura.
Mettete il composto in frigorifero per 2 ore.
Tagliate il formaggio a cubetti di 1 cm circa attaccatevi una fettina di tartufo e immergete il tutto nella pastella.
Raccogliete il cubetto di formaggio ricoperto dalla pastella con un cucchiaio e friggete in olio ben caldo e abbondante.
Dopo averle asciugate servitele sull’insalatina condita con una vinaigrette di olio sale e aceto rosso di vino.

Lasagne con broccoletti,salsiccia e taleggio

Buon sabato a tutti!
Bene bene…si preparano le lasagnee!
La domenica in questa casa non possono mai, e dico mai, mancare!
La stagione mi invoglia a provare nuove ricette quasi tutte le settimane
…mmm…ho già voglia di assaggiarle!
Sarebbe buona cosa comprare un lucchetto per chiudere il frigorifero (si, sono pericolosissima!!).

Ingredienti per la pasta
200 g di farina 00
2 uova intere
1 tuorlo

Per il ripieno
2 broccoli verdi siciliani (bolliti in acua bollente e tenuti al dente)
1 spicchio d’aglio
100 g di taleggio
2 salsicce fresche
1 cavolfiore (lessato in acua bollente)
Olio extra vergine
Sale

Preparate la pasta con la farina e le uova, deve essere bella liscia ed elastica.
Formate delle strisce di pasta, sbollentatele in acqua salata.
Ridurre i broccoli in piccoli pezzi separando le cimette, saltate in padella con l’olio, l’aglio e le salsicce sbriciolate.
Assaggiate e se manca, aggiungete del sale.
Frullate il cavolfiore con olio e acqua sino ad ottenere una salsina liquida e liscia.
Unite metà di questa salsa al composto di broccoli e salsiccia.
A questo punto formiamo le lasagne alternando strati di pasta con strati di composto di broccoli e terminate con la pasta e  le fette di taleggio.
Passate in forno con grill per 2 minuti e servite la fetta di lasagna cospargendo con la salsina di cavolfiore e un goccio di olio extra vergine.


Costine di maiale alle 5 spezie

Questo piatto, che tanto per cambiare io amo follemente, lo si può preparare per cena servito con una bella insalatina fresca oppure come tapas, come finger food o come piatto unico se lo serviamo con del riso basmati e cipollotti freschi (tagliati a rondelle e conditi con olio, sale, pepe e aceto balsamico).
Non vi resta che scegliere come e quando mangiarle!

Ingredienti
1,5 kg di costine di maiale
1 cucchiaio di polvere di 5 spezie (chiodi di garofano, pepe nero, paprika forte, noce moscata e cannella)
Sale
3 cucchiai di olio di arachidi
2 cucchiai di radice di zenzero gratuggiata
2 spicchi di aglio grattato
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di salsa chili già pronta
4 cucchiai di miele
75 g di zucchero di canna
5 cucchiai di scherry secco

Preriscaldate il forno a 140°.
Strofinate le costine con la polvere delle spezie, il sale.
Dividetele in 2 teglie da forno anti aderenti, copritele con un foglio di alluminio, infornatele e cuocetele per 1 ora.
Portate l’olio in una pentola tipo wok ad alta temperatura, aggiungete lo zenzero e l’aglio, friggete 1 minuto e aggiungete tutti gli altri ingredienti, irrorate le costine con il preparato e mescolate bene.
Rimettete le costine in forno, sempre coperte con l’alluminio, per 30 minuti.
Togliete l’alluminio e cuocete altri 30 minuti.
Potete prepararle anche il giorno prima,  poi riscaldatele in forno a 200° per 5 minuti prima di servirle.

Trifle al frutto della passione con fragole e mascarpone

Ebbene si, siamo arrivati al piatto forte: il dessert! Che buonooooo! 🙂

Ingredienti
250 g di mascarpone
2 tuorli
1 bacca di vaniglia
60 g di zucchero
250 ml di panna
8 frutti della passione spolpati.
150 g di pan di spagna8vedi la mia ricetta nelle basi di cucina)
250 g di fragole o frutti di bosco puliti e lavati
Marsala o Passito

Sbattete il mascarpone e i tuorli dell’uovo, la vaniglia e lo zucchero in una terrina finché il composto sarà liscio.
Prendete un’alzatina e fate il primo strato del dolce: Pan di Spagna spezzettato, polpa del frutto della passione, fragole e una spruzzata di Marsala. 
Terminate con la crema al mascarpone e i restanti frutti.
Tenete in frigorifero fino al momento di servire.

Samosa di piselli e gamberoni con chutney di mango

La terza portata della serata sarà questo meraviglioso piatto che io adoro! Lo amo!
Insomma avrete capito che mi piace tanto…ecco!

Ingredienti
1 patata grande tagliata  a pezzi e pelata
Olio per friggere
1 cipolla tritata
1 spicchio di aglio tritato
1 cucchiaio di radice di zenzero tritata
1 cucchiaino di garam masala
1 cucchiaio di semi di cumino( io personalmente non lo metto …vedete voi)
1 cucchiaio di limone
150 g di piselli (surgelati)sbollentati
1 cucchiaio di coriandolo fresco
8 gamberoni tritati grossolanamente
20 quadrati di pasta wonton
1 albume leggero sbattuto
Chutney di mango già pronto
Sale

Bollite i pezzi di patata in acqua bollente per 20 minuti, poi schiacciatela con la forchetta.
Passate cipolla, aglio, zenzero e sale in olio di semi, fino che si saranno ben appassiti. 
A questo punto aggiungete garam masala, cumino e limone e cuocete ancora un po’. 
Poi aggiungete le patate, i piselli e il coriandolo, mescolate il tutto e togliete dal fuoco, aggiungete qui i gamberi tritati e crudi.
Disponete per ogni quadrato di pasta wonton 2 cucchiai di farcia e spennellate il bordo con l’albume chiudendo e  sigillando bene.
Scaldate abbondante olio e friggeteli per 3-4 minuti fino che, saranno croccanti.
Serviteli con il chutney.
Se volete farne tante, le potete congelare, si mantengono per un mese in freezer.