Cosciotto di tacchino ripieno

Sono anni che guardo film e vedo degli spettacolari tacchini ripieni che popolano le tavole di inglesi e americani… insomma quest’anno lo voglio provare anch’io!
Ma ovviamente lo faccio all’italiana 😉

Ingredienti
1 coscia di tacchino da 1 kg
150 g di macinato di maiale
100 g di castagne lesse
40 g di parmigiano grattato
1 uovo intero
1 arancia
1 rametto di salvia
Olio EVO
500 ml di latte intero fresco
2 scalogni
2 cucchiai di farina
Sale  e pepe

Amalgamate il macinato con 50 g di castagne tritate fini, la scorza dell’arancia, il parmigiano, l’uovo intero, 3 foglie di salvia, sale e pepe.
Incidete la coscia del tacchino e inserite il preparato all’interno, dategli la forma di un salame e legate le estremità, possibilmente con ago e filo.
Passate il cosciotto nella farina e poi fatelo rosolare in una padella con un po’ di olio evo, trasferitelo in una pirofila da forno.
Eliminate l’olio di cottura e versate, sempre nella stessa padella, un cucchiaio di olio, gli scalogni affettati fini, 50 g di castagne e versate il latte, insaporite con sale e  pepe.
Fate restringere un po’ la salsa e poi versatela sul cosciotto, cuocete il tutto in forno a 170° per 50 minuti circa.
Servitelo a fette accompagnandolo con la sua salsa.

Annunci

Datteri freschi con zabaione

Durante il veglione di Capodanno, non possono mancare i datteri.
Oggi li propongo in versione semplice ma gustosissima 😉

Ingredienti
6 tuorli
125 g di zucchero
100 ml di marsala
Buccia di arancia
24 datteri freschi

Mettete un padellino a bagnomaria e montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete il Marsala, la buccia di arancia grattata e continuate a mescolare fin che il composto sarà spumoso.
Adagiate i datteri in una coppa e ricopriteli con lo zabaione tiepido.

Filetti di orata con radicchio al lardo su crema di cannellini

Buon giorno, ieri sera ho preparato questi filetti di orata, sono veramente meravigliosi!
vi consiglio di prepararli durante queste feste, farete un fi-gu-ro-neee!!

Ingredienti
3 orate da circa 500 g l’una(pulite  e sfilettate)
200 g di cannellini (lasciati in ammollo per un giorno)
3 cespi di radicchio tardivo
5 fette di lardo
2 fettine sottili di speck
1 scalogno
Olio EVO
Sale e pepe
1 foglia di alloro

Cuocete i fagioli in acqua bollente e salata, con l’alloro e lo scalogno, per circa 1 ora.
Frullateli con sale e pepe e una parte di liquido di cottura, riportate sul fuoco a fiamma bassa.
Fate soffriggere lo scalogno tagliato sottile e lo speck nell’olio evo, tenete da parte l’olio che metterete nella crema di cannellini.
Pulite il radicchio, tagliatelo a metà e mettetevi sopra una fetta di lardo e un pizzico di sale  e pepe, chiudete i radicchi in carta forno bagnata e strizzata e infornateli per 40 minuti a 150°.
Tagliate a metà i filetti di orata metteteli in una pirofila con qualche goccia di olio evo e infornate per 10 minuti a 210°.
Impiattate mettendo la crema di cannellini sul fondo del piatto, l’orata e sopra ad essa il radicchio stufato.

Bavarese ai pistacchi e ganache al cioccolato bianco

Non so se si è capito? ma io adoroo i pistacchi!
Questo dolce lo preparo fra pochi minuti e stasera lo porterò dalle mie amiche: cena solo donne 🙂

Ingredienti
300 ml di latte
200 ml di panna fresca
4 tuorli
80 g di zucchero
80 g di pistacchi (di Bronte)pelati
8 g di colla di pesce
2 foglie di alloro

Per la ganache
250 ml di panna
375 g di cioccolato bianco
Bacca di vaniglia

Ammollate la colla di pesce in acqua fredda, frullate i pistacchi con il latte e portateli ad ebollizione con 2 foglie di alloro.
Montate i tuorli con lo zucchero e un pizzichino di sale, unite il latte bollente e scaldate a bagnomaria il tutto fino che  si sarà addensato, toglietelo dal fuoco e aggiungete la colla di pesce ben strizzata, montate la panna e aggiungetela al composto mescolando dal basso verso l’alto.
Inserite il composto in coppette o bicchieri e mettete in frigorifero o in abbattitore.
Preparate la ganache: scaldate la panna, unite il baccello di vaniglia e lasciatelo dentro per 10 minuti, toglietela dal fuoco dopo averla fatta bollire e aggiungete il cioccolato bianco fin che sarà tutto omogeneo.
Servite le bavaresi con la ganache e guarnendo con qualche alchechengi.

Sformatino di zucca e ricotta su letto di misticanza e semi di zucca tostati

Oggi mi sento di proporre piatti prettamente vegetariani, questo sformatino lo presento spesso come antipasto.
Fidatevi, farete una meravigliosa figura!

Ingredienti
400 g di zucca mantovana pulita e tagliata  a dadini
4 uova
250 g di ricotta di vacca
1 bicchiere di latte
80 g di parmigiano grattato
1 scalogno tritato
Olio Evo
Alloro
Olio di semi di zucca
Semi di zucca tostati
Burro e farina per i pirottini
Sale e pepe

In una padella scaldate lo scalogno con una foglia di alloro e 2 cucchiai di olio evo, aggiungete la zucca, aggiustate di sale e pepe e cuocete per circa 15 minuti.
Mettete la ricottina su una lastra da forno, salatela e pepatela e conditela con un filo di olio evo, infornatela per 20 minuti in forno a 160°.
Mettete in una terrina le uova, il parmigiano e la ricotta infornata sbriciolata, amalgamate e aggiungete la zucca e il latte, regolate di sale amalgamando il tutto.
Mettete il composto in 8 pirottini  e cuocete in forno a 180° per 12-13 minuti.
Impiattate i tortini su un letto di misticanza condita con olio di semi di zucca e guarnite con qualche seme di zucca tostato.

Gnocchetti sardi con broccoli, pinoli e ricotta al pepe

Penso che questo primo, seppur usi ingredienti semplicissimi, rispecchi la stagionalità e sia molto sfizioso.
Lo potete servire come piatto unico e in qualsiasi occasione, è semplicemente delizioso!

Ingredienti
320 g di gnocchetti sardi secchi
300 g di broccoli lavati e puliti
30 g di scalogno
5 g di aglio
100 g di ricotta a la pepe
30 g di pecorino
40 g di pomodori tagliati a cubetti
1 peperoncino rosso
10 g di pinoli tostati
30 g di olio evo
10 g di origano fresco
10 g di formaggio grana parmigiano reggiano
15 g di ricotta

Cuocete in acqua bollente la pasta insieme ai broccoli per circa 12-13 minuti.
Fate soffriggere lo scalogno, l’aglio e il peperoncino e aggiungete la ricotta grattata con un po’ di acqua di cottura.
Amalgamate bene, aggiungete i pomodori e condite gli gnocchetti con il tutto, mantecate con il parmigiano grattato e la ricotta a scaglie e infine guarnite con i pinoli e qualche foglia di origano.

Muffin alla panna acida ed erba cipollina

Durante le feste Natalizie il salmone affumicato spunta in tavola ovunque e normalmente lo serviamo con dei crostini caldi, imburrati.
Bastaaaaaaa!
Oggi vi propongo un’alternativa buona e bella!!!!

Ingredienti
1 cucchiaio di olio di girasole per ungere gli stampini
480 ml di farina
2 cucchiai di lievito in polvere per torte salate
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
25 g di provolone grattato
35 g di erba cipollina fresca e tagliuzzata
1 uovo grande leggermente sbattuto
210 ml di panna acida
80 ml di yogurt magro
4 cucchiai di burro fuso

Accendete il forno a 200° e ungete 12 stampini di muffin con l’olio.
Setacciate in una terrina la farina, il lievito e il bicarbonato, poi incorporate l’erba cipollina e mescolate bene.
In un’altra ciotola, sbattetel’uovo, la panna acida e il burro fuso (sbattette poco!!!).
Unite il resto degli ingredienti e mescolate, senza esagerare.
Il composto, infatti, dovrà risultare grumoso.
Riempite i pirottini per 2/3 e guarnite con la restante erba cipollina. 
Infornate per 20 minuti, o fino quando i muffin saranno dorati (sono buonissimi anche tiepidi).
Potete aggiungere all’impasto anche dello scalogno tritato.