Barrette di cioccolato e biscotti

imagesCATNOTGOGiornata super uggiosaaa!

Piove, piove e continua  a piovere. Ho già cominciato la dieta dieci volte in dieci giorni…niente.

Bene, la noia si è impossessata del mio cervello!, devo preparare qualcosa di veloce e sfizioso, sopratutto calorico, da soddisfare la mia voglia di ” qualcosa di buono”.

 

Ingredienti:

150 g di burro morbido

300 g di cioccolato fondente 70% a pezzi

3 cucchiai di sciroppo di Acero

200 g di biscotti secchi a pezzi

100 g di mini marshmallows

zucchero a velo per spolverizzare

 

Sciogliete in una pentola il cioccolato, lo sciroppo di Acero e il burro.

Aggiungete i biscotti e i marshmallows nel cioccolato fuso e mescolate il tutto.

Rovesciate il composto in una terrina di alluminio imburrata e appiattite bene il composto.

Mettete a riposare in frigo per almeno due ore, tagliate delle barrette e spolverizzatele con lo zucchero a velo.

 

 

 

Annunci

Gnocchi di patate con tarassaco e fonduta di asiago

Buon giorno!!!

In questi giorni i campi e i prati sono tutti gialli: sono i bellissimi fiori del tarassaco, un’erba officinale ottima da mangiare!

Oggi, quindi, vi propongo un piatto favoloso, da cucinare col tarassaco!

Ingredienti:

200 g di Asiago Dop

50 g di Tarassaco ( in alternativa potete usare erbette di campo) lessato in acqua bollente

50 g di patate sbucciate e lessate

200 cl di latte

300 g di farina intera

1 uovo

Sale

Schiacciate le patate ancora bollenti e impastatele con l’uovo, la farina e il sale.

Impastate il composto e ricavate gli gnocchi.

Riunite in un tegame il latte, il formaggio a pezzetti e fateli fondere a fuoco basso, mescolando.

Cuocete i gnocchi in acqua bollente salata e scolateli non appena verranno in superficie.

Passate il tarassaco in burro e aglio e condite i gnocchi.

Distribuite la fonduta ben calda nei piatti e versatevi i gnocchi sopra. Servite.

Pesche sciroppate

pesche sciroppate

Continuiamo col nostro pic-nic!

Un’idea apparentemente banale, ma estremamente sfiziosa e versatile: le pesche sciroppate!

 Ingredienti

1 kg di albicocche non troppo mature (lavate e denocciolate)

600 g di zucchero

200 g di acqua

Unire in  una terrina le albicocche con tutti gli ingredienti, coprirle con carta forno e lasciarle riposare una notte in frigorifero.

Il giorno dopo portate tutto a bollore in una pentola, coprite ancora con carta forno e lasciate riposare per un’altra notte a temperatura ambiente.

Il giorno seguente, scolate le albicocche e mettetele in un vaso.

Fate bollire in una pentola lo sciroppo rimasto fino ad arrivare a circa 105°.

Versate lo sciroppo sulle pesche dentro il vaso, riempendo fino all’orlo. Chiudete bene e sterilizzate il vaso in una casseruola per circa 30 minuti in ebollizione leggera.

Raffreddate immediatamente il vaso in una bacinella di acqua fredda.

P.S. con questi ingredienti vi verranno 3 vasetti da circa 500 g l’uno. Conservate i vasetti in un luogo poco luminoso per due mesi e dopo l’apertura mantenete le albicocche sempre ricoperte dal loro sciroppo.  

  pesche sciroppate dettaglio[1]

Tortillas sfiziose

imagesCA8RLUAY

Queste sfiziosità, devono essere avvolte immediatamente in carta di alluminio e riposte sopra il cesto del pic-nic.

In caso contrario potrebbero rompersi durante il viaggio e sporcare tutto il cesto!

Fate anche molta attenzione mentre le preparate: potreste mangiarle tutte! 🙂

Ingredienti

175 g di pollo cotto e freddo a pezzetti

50 g di maionese biologica

50 g di parmigiano a scaglie

100 g di insalata

Salsa Worcestershire

Sale e pepe

4 tortillas di mais pronte

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate bene.

Aprite su un tavolo una tortillas precedentemente scaldata in forno, riempite con il ripieno e piegatela in quarti.

Cake di pancetta e erba cipollina

imagesCAO6BCXY

Continuiamo a riempire il nostro cestino da pic-nic.

Vi consiglio di affettare la torta prima di partire e riporla in uno stampo già tagliata, sarà molto pratico e vi eviterà di schiacciarla durante il trasporto.

Ingredienti

3 uova

150 g di farina

1 bustina di lievito per torte salate

10 cl di latte

10 cl di olio di semi

100 g di grana grattato

150 g di pancetta tritata

1 mazzetto di erba cipollina tritata

Burro per lo satmpo

Sale e pepe

Accendete il forno e posizionatelo a 180°.

In una terrina, sbattete con una frusta elettrica le uova, aggiungete poco alla volta l’olio, il latte e il lievito.

Quando l’impasto sarà liscio, incorporate il formaggio, la pancetta e l’erba cipollina.

Salate  e pepate, versate il composto in uno stampo da plumcake imburrato e infornate per 45 minuti.

Tagliatelo a fette solo quando si sarà raffreddato. 

Insalata di grano duro, pomodorini, acciughe e capperi al profumo di basilico

imagesCAC98FKN

Per cominciare il nostro pic-nic, non può mancare una fresca e sfiziosa insalata.

Questo piatto può essere adatto sia come antipasto che come primo piatto.

Vi consiglio di condirlo solo all’ultimo minuto, per evitare che si imbaghisca di olio 😉

Ingredienti

250 g di grano tipo Ebly

10 pomodorini

16 acciughe

2 cucchiai di capperi sotto sale

3 cucchiai di olio EVO

1 cucchiaio di aceto balsamico

12 olive taggiasche

Sale, pepe e foglie di basilico fresco

Fate cuocere il grano in acqua salata per 10 minuti.

Scolate e lasciate raffreddare e tagliate i pomodorini in due.

Preparate la vinagrette con l’olio e l’aceto.

Unite al grano raffreddato le acciughe sgocciolate, i capperi dissalati, i pomodori, il basilico e le olive.

Condite il tutto con la vinagrette e salate e pepate. 

 

  

Il pic-nic

cestino-picnic[1]

Buon giorno a tutti!
Il fine settimana si prospetta molto impegnativo.
In previsione di un fine settimana finalmente assolato e caldo, sto organizzando un meraviglioso pic-nic in giardino, non vedo l’ora!
Abbiamo tutti voglia di stare all’aperto e goderci un pò di aria e sole, mangiucchiando qualche sfiziosità, bevendo qualcosa di fresco e giocando a qualcosa di divertente!
A proposito di pic-nic, desidero darvi qualche consiglio, tanto per non trasformarlo in un piccolo incubo!
Perchè il pic-nic possa svolgersi in tutta tranquillità, è opportuno organizzarsi, equipaggiandosi con la giusta attrezzatura.
La più classica di esse è sicuramente la cesta di vimini, la più moderna è la borsa o lo zaino termico.
E’ molto importante  la coperta: se non volete usare il classico plaid, esistono in commercio delle apposite coperte con fondo idrorepellente e quattro picchetti per il fissaggio al suolo.
I contenitori possono essere di plastica, carta, alluminio o perfino di latta.
Posate, bicchieri e tovagliame devono rispecchiare i vostri gusti, per tanto possono essere comodamente di carta e plastica, piuttosto che di porcellana e cotone.
Da non dimenticare una borsa termica esclusiva per le bevande, le verdure e la frutta.
Un accorgimento utilissimo per mantenere il cibo caldo: avvolgete le pietanze non solo in carta alluminio, ma anche in fogli di giornale.
A questo punto non ci resta che decidere cosa portare nel cestino 🙂